Di che colore è l’argento colloidale?

Uno dei modi più semplici per distinguere la qualità di un prodotto in argento colloidale è osservare il colore del liquido. Non tutti i prodotti colloidali sono uguali e quindi questo articolo fornirà una panoramica delle caratteristiche cromatiche dei diversi tipi di prodotti.

La maggior parte dei prodotti pubblicizzati come “argento colloidale” contengono principalmente ioni d’argento, non particelle d’argento. Quindi sono soluzioni d’argento, non colloidi d’argento. Le soluzioni ioniche d’argento contengono principalmente ioni d’argento, non particelle d’argento. Quindi tecnicamente sono soluzioni d’argento. I prodotti fabbricati per elettrolisi sono solitamente soluzioni ioniche. Anche se sull’etichetta è indicato “colloidale” o “nano”, il prodotto potrebbe non contenere affatto particelle d’argento. Questi prodotti sono chiari, insapori e sembrano acqua. La maggior parte di questi venditori afferma che i loro prodotti sono sensibili alla luce e dovrebbero essere conservati in bottiglie di vetro scuro.

Inoltre, i campi elettromagnetici influenzano l’argento ionico, non il vero argento colloidale. Se il prodotto reagisce ai campi elettromagnetici di TV, radio, ecc., puoi tranquillamente presumere che si tratti di una soluzione ionica d’argento.

I prodotti proteici d’argento sono la seconda forma più comune dei cosiddetti prodotti d’argento colloidale sul mercato. Questi prodotti sono costituiti da una combinazione di particelle metalliche d’argento e un legante proteico e possono essere facilmente prodotti semplicemente aggiungendo acqua alla polvere proteica d’argento venduta da varie aziende chimiche. I prodotti proteici d’argento generalmente contengono particelle d’argento molto grandi, così grandi che non rimarrebbero in sospensione come particelle colloidali senza l’aggiunta di proteine. Il colore varia dall’ambrato chiaro al quasi nero all’aumentare della concentrazione di argento. Questi prodotti hanno solitamente una concentrazione compresa tra 30 e 20.000 PPM. Alcuni sono etichettati come “proteina d’argento” o “proteina d’argento dolce”, ma la maggior parte è etichettata come “argento colloidale”. Se non sei sicuro del colore e del valore PPM del prodotto, c’è un modo semplice per verificare se si tratta di una proteina d’argento. Per questo puoi agitare il prodotto in una bottiglia trasparente per alcuni minuti. Quando un prodotto proteico d’argento viene agitato, sopra il liquido si forma della schiuma, che persiste per minuti dopo essere stata agitata. Questo è probabilmente l’indicatore più affidabile. Anche se il prodotto menziona solo l’argento colloidale sull’etichetta e non contiene la parola proteina, questo indicatore indicherà la presenza di un legante proteico. Agitare la bottiglia e vedere se si forma della schiuma. Se la schiuma persiste, sono presenti proteine.

L’acqua di argento colloidale Crystal è un liquido limpido e ambrato che ricorda il tè freddo. È l’altissima concentrazione delle particelle, non la dimensione o l’impurità, che conferisce al nostro argento colloidale il suo caratteristico colore.

In precedenza si credeva che il colore scuro indicasse la presenza di grosse particelle d’argento. Tuttavia, questo è solo il caso dell’argento colloidale in cui vengono utilizzati altri metodi di produzione. Un colore acquoso indica che non è argento colloidale, ma argento ionico.

La granulometria molto piccola dell’argento colloidale Crystal è confermata dall’utilizzo dei più moderni metodi di misurazione, sviluppati appositamente per misurare particelle di queste dimensioni.

Lo strumento di misura High Performance Particle Size (HPPS), prodotto da Malvern Instrument Ltd in Inghilterra, è in grado di misurare anche particelle colloidali con una dimensione di 0,65 nm. Il rapporto sulle particelle di Malvern HPPS indica che le particelle di argento colloidale Crystal hanno un diametro di 0,65 nm, che corrisponde a 19-20 atomi. Questo rende queste particelle le più piccole particelle di argento colloidale in qualsiasi prodotto sul mercato.

Dopo l’apertura, il colore dell’argento colloidale Crystal può cambiare in grigio, a seconda dell’inquinamento atmosferico presente. Questo cambiamento di colore non indica un problema con il prodotto e non è motivo di preoccupazione. Non influisce sull’efficacia (azione) del prodotto.

MEGLIO VENDUTO